Login

Register

Login

Register

Sito web realizzato con il contributo della Regione Lazio
Sito web realizzato con il contributo della Regione Lazio
In offerta!
La voce minima

11,20

29 disponibili

IL LIBRO

di Mario Pezzella

La questione che il libro affronta è quella della rappresentabilità di un trauma storico estremo, come la Shoah, con i mezzi linguistici della letteratura e del cinema, e delle difficoltà che essa presenta. Ricorrendo a moduli narrativi tradizionali si rischia di spettacolarizzare il trauma e di tradirne il nucleo più profondo e doloroso. D’altra parte è necessario elaborare la memoria del trauma, oppure esso, rimosso e inconscio, rischia di ripresentarsi in forme distruttive nel reale.

Nel volume questa problematica è considerata partendo da registi come Polanski e da poeti come Paul Celan, e tenendo presenti le riflessioni sul trauma storico di psicoanalisti come Freud e Ferenczi. L’ultimo capitolo si sofferma su Celan, commentando un certo numero di sue poesie in cui si fa riferimento al linguaggio alchemico, e cerca di capire perché egli faccia ricorso a questo antico sistema simbolico. Le poesie sono proposte integralmente in una nuova traduzione dell’autore.

Informazioni aggiuntive

autore

Mario Pezzella

11,20

29 disponibili

29 disponibili

In offerta!

29 disponibili

11,20

DELLO STESSO AUTORE

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com