Login

Register

Login

Register

Sito web realizzato con il contributo della Regione Lazio
Sito web realizzato con il contributo della Regione Lazio
In offerta!
Critica e sistema

19,60

29 disponibili

IL LIBRO

Un libro che riapre il dibattito teorico sul marxismo, a partire dai suoi inizi: dagli anni di formazione e fino al Manifesto del partito comunista. Marx era un filosofo, per formazione ed elezione. Il rapporto fra filosofia e critica e fra critica e politica è al centro del saggio, che ricostruisce la teoria del comunismo e denuncia le ragioni di fondo che ne determinarono la degenerazione totalitaria.

Il nodo teorico è individuato nella tensione fra dialettica e ontologia. Da una parte l’hegelismo del giovane Marx, sottoposto a critica ma mai davvero superato, dall’altra le resistenti suggestioni dell’ontologia, eredità di una articolata frequentazione della filosofia greca. Un nodo non sciolto, che avrebbe segnato la teoria e la pratica politica di Marx e del movimento che da lui prese le mosse.

La seconda parte del libro ripercorre centocinquanta anni di marxismo teorico, da Labriola e Sorel fino ad Althusser e Lukács (e Žižek), ricostruendo per scansioni e problemi una vicenda teorica e politica imprescindibile per l’auto-coscienza del nostro tempo.

Fabio Vander (Roma, 1958) laureato in filosofia con Gennaro Sasso e in scienze politiche con Pietro Scoppola, lavora presso il Senato della Repubblica. Fra i suoi libri filosofici: Metafisica della guerra (Milano, 1995); Contraddizione e divenire (Milano, 2005); Relatività e fondamento (Milano 2011); Ortologia della contraddizione (Roma, 2015).

Informazioni aggiuntive

autore

Fabio Vander

19,60

29 disponibili

29 disponibili

In offerta!

29 disponibili

19,60

DELLO STESSO AUTORE

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com